29 Maggio 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

CBE: nuove istruzioni per l'uso delle carte di credito al di fuori dell'Egitto

30-10-2023 07:26 - News
CBE offre nuove istruzioni per facilitare l'uso delle carte di credito al di fuori dell'Egitto

La Banca Centrale d'Egitto ha emesso nuove istruzioni per facilitare l'uso delle carte di credito all'estero, con l'obiettivo di superare le eventuali difficoltà che i cittadini incontrano quando utilizzano le proprie carte di credito per coprire le spese durante i viaggi fuori dal Paese.

La CBE ha confermato che – entro un termine di 90 giorni dall'apertura dei limiti di utilizzo completi stabiliti per la carta di credito – i clienti bancari devono fornire prova alla propria banca emittente della carta dell'utilizzo della carta durante i viaggi all'estero, attraverso timbri di partenza e di arrivo sul proprio conto. passaporto.

Coloro che superano il periodo di 90 giorni devono inviare prova della loro continua presenza all'estero.

L’esperto economico Ashraf Ghorab ha affermato che la decisione della CBE mira a superare eventuali ostacoli o difficoltà che un cittadino che viaggia all’estero deve affrontare quando utilizza queste carte per coprire le spese durante il viaggio.

Questo, ha spiegato, è un messaggio di fiducia nella forza dell'economia egiziana.

La decisione della Banca Centrale è una misura normativa per distinguere tra coloro che effettivamente richiedono e utilizzano carte di credito all'estero per coprire le spese di viaggio e coloro che ne abusano prelevando denaro in valuta estera mentre risiedono e si presentano in Egitto senza viaggiare, ha spiegato Ghorab.

Ha aggiunto che la decisione della Banca Centrale è arrivata in seguito alle lamentele sugli ostacoli che i cittadini hanno dovuto affrontare a causa della precedente decisione di interrompere l’uso delle carte di addebito diretto all’estero.

La mossa contribuisce anche a soddisfare le esigenze dei viaggiatori in termini di valuta forte, il che aiuterà a ridurre la dipendenza dei cittadini dalle transazioni del mercato nero, oltre a preservare la liquidità in contanti in valute estere.

Ghorab ha sottolineato che la decisione di bloccare le carte all'estero fin dall'inizio è arrivata dopo che la CBE ha notato che alcune persone raccoglievano carte di credito e debito di diverse persone e viaggiavano all'estero con loro e le usavano illegalmente, il che impoverisce la valuta forte.

La Banca Centrale ha poi messo in atto procedure regolamentari per il loro utilizzo e per agevolare le esigenze dei viaggiatori.

Ghorab ha affermato che alcuni cittadini senza scrupoli utilizzavano carte di addebito diretto e prelevavano somme in dollari per poi rivenderle sul mercato nero a un prezzo più alto.

Fonte: EGYPT INDEPENDENT

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie