24 Aprile 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

COLLOQUIO SISI - MELONI

17-10-2023 07:22 - News
Il presidente Sisi e il primo ministro italiano affrontano le modalità di de-escalation del conflitto militare tra Palestinesi e Israeliani

Il presidente Abdel Fattah El-Sisi ha ricevuto una telefonata dal primo ministro italiano, Giorgia Meloni, in cui si sono discusse le modalità per contenere l'attuale escalation.

Durante la chiamata sono stati affrontati sia la situazione regionale attuale che le operazioni militari nella Striscia di Gaza. Il presidente El-Sisi e il primo ministro italiano Meloni sono concordi sulla necessità di rafforzare gli sforzi regionali e internazionali per evitare ulteriori complicazioni della situazione di sicurezza e umanitaria e prevenire un'ulteriore escalation.

Il presidente El-Sisi ha inoltre illustrato i risultati dei contatti dell'Egitto a livello regionale e internazionale, al fine di promuovere gli sforzi per il ristabilimento della calma e per garantire un accesso sicuro e urgente all'assistenza umanitaria e ai soccorsi per la popolazione nella Striscia di Gaza. Il presidente ha ribadito la posizione dell'Egitto contraria alle politiche di punizione collettiva, assedio e spostamento, sottolineando la necessità che prevalga la voce della ragione e della saggezza e di rilanciare il processo di pace.

Nel frattempo, il presidente Sisi ha ricevuto una telefonata dal primo ministro del Canada, Justin Trudeau, in cui si è discusso dell'attuale escalation militare in corso tra Palestina e Israele.

La telefonata si è concentrata sulla situazione attuale nella regione e sugli ultimi sviluppi dell'escalation militare nella Striscia di Gaza, come dichiarato dalla presidenza egiziana.

Il Presidente e il Primo Ministro italiano hanno anche discusso degli sforzi dell'Egitto sia sul fronte politico per contenere la crisi, prevenirne l'espansione e ridurre la violenza, sia sul fronte umanitario per agevolare la consegna di aiuti umanitari e soccorsi alla popolazione nella Striscia di Gaza, alla luce delle condizioni umanitarie deteriorate nella Striscia.

Il Presidente Sisi ha parlato con il Presidente russo Vladimir Putin lunedì, ribadendo la necessità di dare priorità alla protezione dei civili a Gaza e prevenire il loro bersagliamento.

Sisi e Putin hanno sottolineato la gravità delle condizioni umanitarie nella Striscia di Gaza e la necessità di fornire un accesso sicuro e urgente all'assistenza umanitaria e ai soccorsi.

Sisi e Putin hanno esaminato gli sforzi diplomatici in corso per contenere la situazione e prevenire l'espansione della violenza e del conflitto, che mettono a repentaglio la sicurezza e la stabilità nella regione.

Le Brigate Qassam di Hamas hanno lanciato il 7 ottobre un'offensiva contro gli insediamenti israeliani nelle terre occupate, sparando 5.000 missili in 20 minuti, provocando bombardamenti su Gaza che hanno causato numerose vittime e che non si sono ancora arrestati.

I combattenti di Hamas hanno avviato la loro operazione militare per porre fine alle sofferenze dei palestinesi sotto l'assedio israeliano nella Striscia di Gaza e fermare le provocazioni intensive da parte delle forze israeliane e dei coloni in Cisgiordania e a Gerusalemme.

Nell'ultimo bilancio dei morti annunciato dal Ministero della Salute palestinese, quasi 2.808 persone sono state uccise, altre 10.950 sono rimaste ferite a causa dell'aggressione israeliana su Gaza.

Israele ha annunciato che il numero dei morti ha raggiunto 1.300 israeliani e più di 3.400 sono rimasti feriti.

Il Presidente Sisi ha parlato con il Presidente russo Vladimir Putin lunedì, ribadendo la necessità di dare priorità alla protezione dei civili a Gaza e prevenire il loro bersagliamento.

In una telefonata, Sisi e Putin hanno sottolineato la gravità delle condizioni umanitarie nella Striscia di Gaza e la necessità di fornire un accesso sicuro e urgente all'assistenza umanitaria e ai soccorsi.


Fonte: EGYPT TODAY

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie