21 Febbraio 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

Epidemia di febbre dengue a Qena

19-07-2023 07:02 - News
Il Ministero della Salute ha rilasciato una dichiarazione sulla situazione del villaggio di Al-Aleqat nel Governatorato di Qena a seguito dell'epidemia confermata di febbre dengue.

I risultati di laboratorio dei campioni di sangue prelevati da casi sospetti sono risultati positivi per la malattia.

La malattia è sotto controllo e sono stati analizzati oltre 60 pazienti e anche l'acqua nel villaggio è in fase di test, ha affermato in una nota il ministro della Salute Khaled Abdel Ghaffar.

In dichiarazioni televisive, il ministro ha spiegato che questo tipo di febbre necessita solo di antidolorifici e riposo.

Le zanzare si riproducono rapidamente in estate a causa del calore e dell'accumulo di acqua e possono trasmettere la febbre dengue da una persona infetta a un'altra, ha affermato il consigliere del presidente della Repubblica per gli affari sanitari Mohamed Awad Tag Eddin.

In una dichiarazione, il ministero ha affermato che le squadre del ministero della Salute sono state inviate nel villaggio di Al-Aleqat per seguire la situazione e svolgere indagini sul campo per confrontare i casi sospetti.

Il team condurrà indagini sul campo, preleverà campioni ambientali, determinerà la possibile causa della malattia e adotterà misure preventive, ha aggiunto la dichiarazione.

Le squadre del Ministero della Salute hanno esaminato i casi e prelevato campioni da coloro che mostravano sintomi di malattia, ha spiegato la dichiarazione, oltre a prelevare campioni ambientali da fonti d'acqua.

Hanno anche prelevato campioni di zanzare e larve di zanzara per l'esame presso i laboratori centrali del Ministero della Salute e della Popolazione.

Questi risultati hanno confermato la presenza di zanzare che trasmettono la febbre dengue.

Il ministero ha affermato che tutti i casi infetti sono stati lievi e hanno ricevuto cure a casa, assicurando che finora nessuno è stato ricoverato in ospedale a causa dell'epidemia.

Alcuni casi sono stati collegati ad altri che hanno mostrato sintomi nelle città di Safaga e al-Qusayr, ha aggiunto il ministero.

Cos'è la febbre dengue?
Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, la febbre dengue è un'infezione virale che viene trasmessa agli esseri umani punti da zanzare infette.

Secondo le statistiche dell'OMS, quasi la metà della popolazione mondiale è a rischio di contrarre la febbre dengue, con una stima di 100-400 milioni di infezioni all'anno.

Quali sono i sintomi?
La maggior parte delle persone infette da dengue mostra sintomi lievi o nessun sintomo.

Le persone con febbre possono migliorare entro una o due settimane. In rari casi, la febbre dengue può essere grave e causare la morte.

L'OMS stima che i sintomi inizino da quattro a dieci giorni dopo l'infezione e durino da due a sette giorni.

I sintomi possono includere febbre alta, mal di testa, dolori muscolari e articolari, nausea, vomito, gonfiore delle ghiandole ed eruzioni cutanee.

I sintomi gravi della dengue compaiono spesso dopo che la febbre si è abbassata e includono dolore addominale, vomito persistente, respirazione rapida, sanguinamento dalle gengive o dal naso, affaticamento, sangue nel vomito o nelle feci e sete estrema.

La febbre dengue viene trasmessa da una madre incinta al feto?
Il modo principale in cui gli esseri umani contraggono la dengue è dalle zanzare, ma l'OMS afferma che la trasmissione del virus da madre a figlio è possibile anche se a basso rischio.

La trasmissione sembra essere correlata alla tempistica dell'infezione da dengue durante la gravidanza. Se la madre viene infettata dal virus della dengue durante la gravidanza, il suo bambino può nascere prematuro e può avere un basso peso alla nascita.

Opzioni di trattamento
Secondo il sito Web medico di Altibbi, non è richiesto alcun trattamento specifico per la febbre dengue poiché la malattia svanisce da sola entro diversi giorni e può continuare per diverse settimane.

Potrebbe essere necessario utilizzare antidolorifici e antipiretici, evitare farmaci che aumentano il rischio di sanguinamento, nonché ottenere un riposo adeguato e mantenersi idratati.



Fonte: EGYPT INDEPENDENT

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie