19 Aprile 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

FMI: Finanziamento all'Egitto aumentato a $8 miliardi

08-03-2024 07:29 - News
FMI accetta di aumentare il programma di finanziamento per l'Egitto a 8 miliardi di dollari Il primo ministro Mostafa Madbouly ha annunciato che l'Egitto ha firmato un accordo mercoledì con il Fondo Monetario Internazionale (FMI) per aumentare il valore del finanziamento del paese da tre miliardi a otto miliardi di dollari.

È stato anche raggiunto un accordo con gli esperti del FMI riguardo alle prime e seconde revisioni nell'ambito del Programma di Finanziamento Esteso (EFF) del FMI, a seguito degli sforzi del governo che hanno incluso una forte svalutazione della valuta e un aumento dei tassi di interesse.

La mossa arriva poche ore dopo che la Banca Centrale d'Egitto (CBE) ha permesso alla sterlina di svalutarsi per la prima volta in più di 14 mesi rispetto al dollaro statunitense, a seguito della sorprendente decisione di aumentare i tassi di interesse di 600 punti base mercoledì. Il primo ministro ha sottolineato che dopo la firma dell'accordo con il FMI, l'Egitto potrà quindi richiedere al Fondo per la Sostenibilità Ambientale del FMI un prestito di circa 1,2 miliardi di dollari, portando il totale del prestito fornito dal fondo dopo la firma a 9,2 miliardi di dollari.

Ha fatto notare che dopo la firma, i restanti partner internazionali - inclusa la Banca Mondiale e l'Unione Internazionale - forniranno prestiti agevolati all'Egitto nell'ambito di un programma integrato che consentirà al governo di raggiungere la stabilità monetaria.

Il capo della missione del FMI in Egitto, Ivana Vladkova Holer, ha chiarito durante una conferenza stampa tenuta mercoledì che il pacchetto finanziario del FMI mira a preservare la sostenibilità e il sistema del tasso di cambio in Egitto.

L'Egitto ha espresso il suo "forte" impegno a lavorare rapidamente sugli aspetti della riforma supportati dal fondo, ha notato Holer.

Ha aggiunto che le autorità egiziane hanno compiuto passi "decisivi" per avanzare verso un sistema di tasso di cambio flessibile unificando il tasso di cambio ufficiale con il mercato parallelo. Il sistema di tasso di cambio flessibile supporterà l'Egitto nell'affrontare gli shock esterni e aiuterà il governo a contenere l'inflazione nel tempo, ha spiegato, aggiungendo che la decisione di stringere la politica monetaria di 600 punti base è "ben accolta" dopo l'aumento dei tassi di interesse di 200 punti base all'inizio dell'anno.

Fonte: EGYPT INDEPENDENT

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie