30 Gennaio 2023
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

I residenti di Zamalek lanciano una campagna contro il progettodel garage e la rimozione degli alberi

08-12-2022 07:50 - News
Molti degli alberi situati nel giardino Saraya al-Jazeera, situato direttamente sulle rive del Nilo, sono stati rimossi martedì in via Mohamed Abdel Wahhab a Zamalek per creare un progetto di garage, spingendo i residenti a lanciare una campagna elettronica di protesta.

I residenti di Zamalek hanno lanciato la campagna attraverso l'hashtag #No_to the Garage_Saraya_Al-Jazeera, condividendo le attrezzature utilizzate per rimuovere gli alberi e altre piante in preparazione del progetto. Hani al-Qally, residente a Zamalek, ha detto ad Al-Masry Al-Youm che martedì le autorità locali di Zamalek hanno utilizzato bulldozer e attrezzature pesanti per rimuovere le palme e pavimentare il giardino, osservando che il passo è arrivato pochi giorni dopo una protesta contro i piani per costruire un garage a più piani nel Saraya Al-Jazeera Garden. Qally ha spiegato che i residenti di Zamalek si stanno preparando a presentare un reclamo ufficiale alla presidenza per annunciare il rifiuto del progetto nel tentativo di fermarlo.

"Circa un mese fa, sono iniziati i lavori di demolizione del giardino Saraya Al-Jazeera situato sul Nilo, rimuovendo gli alberi, per iniziare i lavori di costruzione del garage inferiore a livello del Nilo", ha detto.

Qally ha aggiunto che dopo aver comunicato con le autorità esecutive, i lavori sono stati interrotti, ma una settimana fa le attrezzature per la demolizione hanno ripreso a funzionare e il giardino è stato completamente demolito per iniziare ufficialmente la costruzione. Alcuni membri della Camera dei Rappresentanti hanno presentato richieste informative respingendo il progetto.

Il deputato Maha Abdel Nasser, membro della Camera dei rappresentanti del Partito democratico egiziano, ha sottolineato che la rimozione di alberi e giardini non è commisurata agli impegni del governo alla conferenza UNCOP27.

Ex funzionari tra cui l'ex segretario generale della Lega araba Amr Moussa, l'ex ministro degli Esteri Nabil Fahmy e l'ex ministro del commercio e dell'industria Mounir Fakhry Abdel Nour si sono uniti alla campagna.

Al-Masry Al-Youm ha chiesto ai funzionari del governatorato del Cairo di commentare la rimozione degli alberi, ma non ha ricevuto risposta.

Fonte: EGYPT INDEPENDENT

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh


cookie