30 Gennaio 2023
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

Il presidente Al-Sisi nomina 13 nuovi ministri, ringrazia gli ex ministri per il loro lavoro

14-08-2022 07:44 - News
“Questa decisione di rimpasto è stata presa per sviluppare le prestazioni del governo in alcuni importanti fascicoli a livello interno ed esterno, che contribuisce a proteggere gli interessi e le capacità dello Stato e incide direttamente sui servizi forniti al cittadino egiziano”, ha aggiunto il presidente.

Il presidente Abdel Fattah Al-Sisi ha rimescolato il suo gabinetto e lo ha inviato al Parlamento per l'approvazione sabato, nominando 13 nuovi ministri.
Ha anche ringraziato tutti i ministri che hanno completato il loro incarico e ha augurato ai ministri appena nominati successo nei loro nuovi incarichi.

"Ho invitato la Camera dei rappresentanti a riunirsi oggi per discutere la modifica di diversi portafogli ministeriali dopo aver consultato il primo ministro", ha affermato Al-Sisi in una nota.

“Questa decisione di rimpasto è stata presa per sviluppare le prestazioni del governo in alcuni importanti fascicoli a livello interno ed esterno, che contribuisce a proteggere gli interessi e le capacità dello Stato e incide direttamente sui servizi forniti al cittadino egiziano”, ha aggiunto il presidente.

Il parlamento egiziano si è riunito sabato in una sessione straordinaria e ha approvato un rimpasto di governo che include 13 nuovi ministri per l'industria, l'istruzione, l'emigrazione, la salute, l'irrigazione, la manodopera e i ministeri degli affari pubblici.


Il rimpasto di governo è il seguente:

Professore alla Facoltà di Ingegneria dell'Università di Ain Shams, Ayman Ashour è stato nominato nuovo ministro dell'Istruzione superiore e della ricerca scientifica, succedendo a Khaled Abdel Ghaffar, che sarà trasferito alla guida del Ministero della Salute e della Popolazione.

L'ex CEO del settore bancario al dettaglio presso la Commercial International Bank (CIB) Ahmed Issa Taha è stato nominato Ministro del Turismo e delle Antichità, succedendo a Khaled El-Anany.

L'ex comandante dell'aeronautica militare egiziana Mohamed Abbas Helmy è stato nominato ministro dell'aviazione civile, succedendo a Mohamed Mannar.

Nel frattempo, l'ex capo della commissione per gli affari economici alla Camera dei rappresentanti Ahmed Samir assumerà il controllo del ministero del Commercio e dell'Industria, succedendo a Nevine Gamea.

Non è la prima volta che il capo della commissione per gli affari economici alla Camera dei rappresentanti viene promosso a un incarico di gabinetto.

Ali Al-Moselhi, che ha assunto la presidenza del comitato nel 2016, ha successivamente assunto il Ministero dell'approvvigionamento e del commercio interno e mantiene ancora la posizione dopo questo rimpasto.

L'ex viceministro dell'Istruzione per gli affari degli insegnanti Reda Hegazy è stato nominato nuovo ministro dell'Istruzione, succedendo a Tarek Shawky.

Inoltre, l'ex viceministro degli affari esteri per le organizzazioni africane Soha Al-Gendy è stato nominato nuovo ministro dell'emigrazione e degli affari espatriati, succedendo a Nabila Makram.

Successivamente, l'ex segretario generale della Federazione dei sindacati e dei lavoratori egiziani Hassan Mohamed Hassan Shehata è stato incaricato di guidare il ministero del Lavoro.

Inoltre, l'ex decano dell'Istituto Superiore di Critica d'Arte presso l'Accademia delle Arti Nevine Al-Kilani è stato nominato Ministro della Cultura. L'ex governatore di Beheira Hisham Abdel Ghani Abdel Aziz è stato incaricato del Ministero dello Sviluppo Locale.

L'ex presidente del consiglio di amministrazione della Cairo Glass Manufacturing Mahmoud Esma è stato nominato ministro degli affari pubblici. Inoltre, l'ex vicepresidente dell'Autorità nazionale per la produzione militare Mohamed Mohamed Salah Al-Din ha ora assunto il ministero della produzione militare.

Il professore di sviluppo sostenibile e gestione delle risorse finanziarie presso l'Università americana Hany Sewilam è stato incaricato del Ministero delle risorse idriche e dell'irrigazione, succedendo a Mohamed Abdel Aty.

L'ultimo rimpasto di governo è stato nel 2019, quando 11 nuovi ministri hanno prestato giuramento davanti al presidente Abdel Fattah Al-Sisi in un rimpasto di governo limitato approvato dal Parlamento. Il rimpasto prevedeva il ritorno del ministero dell'Informazione, alcune sostituzioni e la fusione di due ministeri.



Fonte: DAILY NEWS EGYPT

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh


cookie