04 Febbraio 2023
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

L'Egitto aprirà a novembre la prima linea del progetto di ferrovia elettrica ad alta velocità

05-09-2022 07:17 - News

L'Egitto aprirà ufficialmente la prima linea della sua rete di treni ad alta velocità a tre linee - la prima ferrovia elettrica del paese - il 7 novembre, secondo una dichiarazione del Ministero dei Trasporti.

La linea di 22 stazioni servirà "come un nuovo Canale di Suez, poiché collegherà la città di Ain Sokhna sul Mar Rosso e le città di Alessandria, Alamein e Matrouh sul Mediterraneo con una lunghezza totale di 660 chilometri", si legge nella nota ha detto il ministro dei Trasporti Kamel El-Wazir. El-Wazir ha fatto le osservazioni durante un giro di ispezione del progetto, che include la costruzione di marciapiedi e ponti ferroviari presso la stazione di Ain Sokhna, secondo la dichiarazione. El-Wazir ha anche ispezionato lo stato di avanzamento dei lavori presso la stazione della Nuova Capitale Amministrativa (NAC), che fungerà da stazione di interscambio con la metropolitana leggera elettrica (LRT), un altro progetto di trasporto ecologico in corso.

La stazione, descritta da El-Wazir come una delle più grandi del Medio Oriente, comprende parcheggi e aree commerciali. È considerata una stazione centrale per vari mezzi di trasporto diretti alla Capitale Amministrativa e serve principalmente la Nuova Capitale e la sua Città dello Sport, nonché tutte le nuove città della parte orientale del Cairo, ha affermato il ministro. Il tour includeva anche l'ispezione dei lavori alla stazione di Mohamed Naguib, un'altra stazione della prima linea che serve le aree di Katameya, New Cairo e le nuove aree urbane situate a sud di Ain Sokhna Road, secondo la dichiarazione.

Il ministro ha affermato che i primi 40 chilometri della prima linea - che si trova all'interno del raggio della stazione NAC - saranno consegnati alla tedesca Siemens in ottobre per avviare l'esecuzione dei sistemi ferroviari e delle reti di alimentazione elettrica e pneumatica, nonché il segnale , sistemi di comunicazione e controllo.

A maggio, l'Egitto ha firmato un contratto con la Siemens dei pesi massimi tedeschi per la costruzione di circa 2.000 chilometri di ferrovia ad alta velocità nel paese, con un costo totale stimato in 360 EGP (23 miliardi di dollari). Ad agosto il Ministero dei Trasporti – rappresentato dall'Autorità Nazionale per le Gallerie (NAT) – ha firmato un accordo preliminare con un consorzio tra la compagnia ferroviaria tedesca Deutsche Bahn (DB) e la società privata egiziana El-Sewedi Electric sulla gestione e funzionamento della nuova rete.

Le linee ferroviarie collegheranno 60 città a livello nazionale tramite treni che possono operare fino a 230 km/ora.

La rete, che sarà accessibile da circa il 90 per cento degli egiziani, comprenderà tre linee e fornirà circa 500 milioni di viaggi all'anno.

La seconda linea si estenderà per 1.100 chilometri, collegando il Cairo a nord con l'Abu Simbel di Assuan a sud. La terza linea collegherà Luxor nell'Alto Egitto con la città di Hurghada sul Mar Rosso. Il costo del progetto inizierà a essere pagato per sei anni dopo l'inizio dei lavori di costruzione per un periodo di 14 anni.

Il progetto sarà il sesto più grande del suo genere al mondo, secondo il produttore tedesco di treni. Il progetto eco-friendly fa parte dello sforzo del Paese di diventare verde per affrontare l'impatto del cambiamento climatico.




Fonte: AL AHRAM NEWS

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh


cookie