19 Aprile 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

L'Egitto prevede di aumentare la quota di investimenti del settore privato al 50% nell'anno fiscale 2024/25

29-03-2024 11:46 - News
Il Ministero della Pianificazione e dello Sviluppo Economico prevede di aumentare la quota di investimenti del settore privato al 50% nel prossimo anno fiscale 2024/2025, rispetto all'obiettivo del 36% nell'attuale anno fiscale 2023/2024 e al 25,5% del precedente anno fiscale 2022/2023.

Ciò ha l'obiettivo di migliorare la partecipazione del settore privato agli sforzi di sviluppo, in linea con il documento politico dello stato.

Secondo l'accordo dell'Egitto con il Fondo Monetario Internazionale (FMI), il limite massimo per gli investimenti governativi raggiungerà 1 trilione di LE nell'ambito delle riforme volte ad ampliare le opportunità per il settore privato.

Il ministero ha sottolineato che lo sviluppo umano rappresenta il 42,4 per cento degli investimenti governativi, seguito dall'approvvigionamento idrico e dai servizi igienico-sanitari al 25,4 per cento, dall'edilizia all'8,4 per cento, dai trasporti e dallo stoccaggio al 7,1%, dall'energia al 3,8%, dalle telecomunicazioni al 3,6%, dall'agricoltura al 3,1 per cento e dal 6,1 per cento per altri investimenti.

Il piano prevede il finanziamento della seconda fase dell'iniziativa "Haya Karima" con circa 150 miliardi di LE, distribuiti tra le varie attività nell'ambito dell'iniziativa.

L'Egitto punta a una crescita del 4,2% nel prossimo anno fiscale, con quattro settori che dovrebbero contribuire per circa il 51% al prodotto interno lordo (PIL), rappresentando attività produttive chiave insieme alle attività commerciali rilevanti.

Il piano si basa su sei pilastri: i diritti costituzionali, la Vision 2030 dell'Egitto, il Programma Nazionale di Riforme Strutturali, la Legge sulla Pianificazione Generale dello Stato, la Strategia Nazionale per i Diritti Umani e il Documento Politico sulla Proprietà Statale.

Il Ministro della Pianificazione e dello Sviluppo Economico, Hala El-Said, ha dichiarato che gli obiettivi principali del settore dei trasporti includono il completamento delle reti stradali nazionali e strategiche, le strade interprovinciali, gli assi del Nilo e i ponti aerei.

Ha sottolineato il continuo approccio di investimento verde, con l'obiettivo che i progetti verdi rappresentino il 50% degli investimenti pubblici, con un aumento del contributo dei progetti di adattamento ai cambiamenti climatici dal 22% al 35%.

Mercoledì, il Consiglio dei Ministri ha approvato il progetto di bilancio per l'anno fiscale 2025/2024, nonché i bilanci degli enti economici pubblici, con spese totali di 6,4 trilioni di LE e entrate di 5,05 trilioni di LE.

Questa approvazione precede l'invio del bilancio alla Camera dei Rappresentanti entro la scadenza costituzionale alla fine di questo mese.

"Per la prima volta, il bilancio generale del governo sarà presentato alla Camera dei Rappresentanti, con l'inclusione del 'bilancio generale dell'apparato amministrativo statale e di tutti gli organismi economici' domenica prossima", ha detto il ministro delle Finanze Mohamed Maait.

Le spese totali delle amministrazioni pubbliche ammontano a 6,4 trilioni di LE, mentre le sue entrate raggiungono i 5,05 trilioni di LE, riflettendo le riforme strutturali introdotte dalla recente modifica della legge sulle finanze pubbliche unificate, che ha introdotto il concetto di "bilancio delle amministrazioni pubbliche".

Fonte: Egypt today

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie