29 Maggio 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

L'Egitto scopre la mummia più antica mai trovata

27-01-2023 08:13 - News
Il famoso archeologo egiziano, il dottor Zahi Hawass, ha annunciato giovedì 26 gennaio che l'Egitto ha scoperto la mummia "più antica e completa" fino ad oggi nella necropoli di Saqqara.
Lo scavo è stato guidato da Hawass e dal Consiglio Supremo delle Antichità. Sebbene molte statue siano state portate alla luce a Saqqara, questa è considerata la più grande scoperta di recente, secondo il Consiglio Supremo delle Antichità.

La mummia era ricoperta di foglie d'oro. Il nome del proprietario è stato rivelato essere Hekashepes nelle incisioni sulla parte superiore del sarcofago. Lo scavo ha portato alla luce anche altre statue risalenti all'era della V e VI dinastia dell'Antico Regno (4.300 anni fa).

È stato scoperto un enorme cimitero, che consisteva in diverse tombe appartenenti a personaggi di alto profilo dell'epoca, tra cui statue di sacerdoti, funzionari e servitori egiziani.

La tomba di "Khnumdjedef" - un sacerdote del faraone egiziano Unas, nono e ultimo re della V dinastia, ispettore degli impiegati e supervisore dei nobili - era tra quelle scoperte. La seconda tomba più grande scoperta apparteneva a Meri, che era considerato un "custode dei segreti" e "assistente del grande capo del palazzo", secondo Hawass.

Lo scavo non ha trovato alcuna iscrizione che possa aver rivelato il proprietario di queste statue, ha osservato Hawass. Tuttavia, il team ha scoperto una porta vicino al luogo in cui sono state recuperate le statue che era di proprietà di un individuo chiamato "Messi", che potrebbe essere anche il proprietario delle nove statue. Il team ha anche scoperto una collezione di rare figure in pietra appartenenti all'Antico Regno, secondo Mostafa Waziry, segretario generale del Consiglio Supremo delle Antichità.


Fonte: AL AHRAM NEWS

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie