24 Giugno 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

La NEA discute le regolamentazioni per la copertura mediatica delle prossime elezioni presidenziali

07-09-2023 07:10 - News
Il Consiglio di Amministrazione dell'Autorità Nazionale per le Elezioni, presieduto dal Consigliere Walid Hamza, continua a completare i preparativi per le elezioni presidenziali, con una riunione tenuta martedì, durante la quale sono state esaminate le domande presentate da istituzioni stampa, media e siti web locali.

Durante la riunione, l'autorità ha accettato tutte le domande provenienti da istituzioni stampa e media.

Il Consiglio di Amministrazione ha incaricato l'organo esecutivo dell'autorità di esaminare le rimanenti domande presentate in conformità alle disposizioni delle Risoluzioni dell'Autorità Nazionale per le Elezioni n. 22 e 23 del 2019 che regolamentano l'iscrizione in due database per la registrazione delle organizzazioni della società civile e la copertura mediatica per il monitoraggio delle elezioni e dei referendum.

La Risoluzione n. 23 del 2019 riguarda la creazione di un database per registrare le istituzioni stampa, i media e i siti web locali presso l'Autorità Nazionale per le Elezioni al fine di agevolare il monitoraggio del processo elettorale.

Quali sono le regolamentazioni previste per la copertura mediatica?

La decisione include le regolamentazioni dei media che devono essere incluse nella copertura mediatica delle prossime elezioni presidenziali, stabilendo che le istituzioni autorizzate, i mezzi, i siti e i membri dei loro team di lavoro, durante la copertura mediatica delle elezioni o dei referendum, devono tener conto dell'obiettività in conformità con i principi professionali riconosciuti.

Secondo le regolamentazioni, i media devono in particolare impegnarsi a:

1- Non mescolare opinioni con notizie e non mescolare notizie con pubblicità.

2- Prestare attenzione all'accuratezza nel trasmettere informazioni e non ignorare le loro fonti.

3- Utilizzare titoli che esprimano il testo.

4- Non pubblicare immagini che siano lontane dall'argomento della copertura.

5- Non confondere i termini, fare generalizzazioni non permesse o tagliare frasi da dichiarazioni che contraddicono il testo di tali dichiarazioni.

6- Non condurre alcun sondaggio di opinione prima delle commissioni elettorali o dei comitati referendari o all'interno del perimetro dell'associazione elettorale o referendaria, e non chiedere all'elettore quale candidato voterà.

7- Non diminuire il diritto di ciascun partito di rispondere o commentare l'attacco o il plauso a cui è soggetto.

8- Non pubblicare annunci gratuiti o a pagamento per il candidato o per coloro che esprimono la loro opinione in merito al referendum dopo il termine legalmente stabilito per la pubblicità.

9- Non utilizzare slogan religiosi per sostenere o respingere un candidato o una questione sottoposta a un referendum.

10- Non porre domande suggestive con chiara tendenza.

11- Divulgazione preventiva dell'identità elettorale degli ospiti o dei loro orientamenti intellettuali riguardo all'argomento del referendum.

12- Non accettare donazioni, sovvenzioni o vantaggi speciali, direttamente o indirettamente, da parte di qualsiasi persona o entità in occasione del lavoro di copertura. Inoltre, le istituzioni stampa nazionali, le istituzioni di media pubblico e i loro siti web affiliati sono tenuti a garantire l'uguaglianza tra i candidati quando li utilizzano per la propaganda elettorale.

Elezioni presidenziali egiziane 2024
L'articolo 140 della Costituzione stabilisce che le procedure per le elezioni presidenziali egiziane devono iniziare almeno 120 giorni prima della fine del mandato presidenziale e i risultati devono essere annunciati almeno 30 giorni prima della fine di questo periodo. L'avvocato Tarek al-Awadi ha affermato che le ultime elezioni presidenziali risalgono al 2018 e i risultati sono stati annunciati il 2 aprile 2018, il che implica necessariamente che le procedure per le prossime elezioni presidenziali inizieranno alla fine di quest'anno in conformità con la Costituzione e la legge.

Awadi ha chiarito che la questione non riguarda la convocazione di elezioni presidenziali anticipate, come sostenuto da alcuni, ma è un diritto sancito dalla Costituzione, non una visione personale.

In Egitto, il presidente è eletto per un mandato di sei anni e non può essere eletto per più di due mandati presidenziali consecutivi. Secondo rapporti occidentali precedenti, l'attuale Presidente Abdel Fattah al-Sisi desidera anticipare la data delle elezioni, ma questa è la prima volta che un annuncio in tal senso proviene dall'interno del sistema politico, tramite il Rappresentante Bakri.

Il candidato presidenziale deve essere sostenuto da almeno 20 membri della Camera dei Rappresentanti o ottenere firme di sostegno da almeno 25.000 cittadini. In Egitto, il presidente è eletto mediante voto segreto diretto.Inizio modulo


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie