24 Aprile 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

L’Egitto terrà le elezioni presidenziali del 2024 dal 10 al 12 dicembre 2023

26-09-2023 07:25 - News
L’Egitto terrà le elezioni presidenziali del 2024 dal 10 al 12 dicembre 2023.

L'Autorità elettorale nazionale (NEA) ha annunciato lunedì che il voto per le elezioni presidenziali del 2024 in Egitto si svolgerà dal 10 al 12 dicembre 2023, mentre gli egiziani all'estero voteranno dall'1 al 3 dicembre 2023.

In una conferenza stampa al Cairo, il capo della NEA Walid Hamza ha annunciato il calendario del processo elettorale, che si estenderà dal 5 ottobre al 18 dicembre, quando verrà annunciato il risultato finale in caso di mancato ballottaggio.

La NEA riceverà le richieste di candidatura tra il 5 e il 14 ottobre, escludendo le candidature incomplete e annunciando l'elenco iniziale dei candidati entro il 16 ottobre.

I candidati alla presidenza devono ottenere l’appoggio di 20 parlamentari o 25.000 elettori registrati in almeno 15 governatorati, con un minimo di 1.000 avalli da ciascun governatorato.

La NEA annuncerà il motivo di eventuali squalifiche il 22 ottobre.

La graduatoria definitiva dei candidati sarà pubblicata il 9 novembre.

Il silenzio elettorale inizierà l'8 dicembre in Egitto e il 29 novembre all'estero.

La commissione elettorale pubblica terminerà lo spoglio delle schede entro il 13 dicembre.

La NEA riceverà i ricorsi contro le decisioni della commissione elettorale il 14 dicembre e si pronuncerà il 15 e 16 dicembre.

La NEA annuncerà il risultato finale il 18 dicembre se non sarà necessario il ballottaggio.

Nel caso in cui nessun candidato riesca a ottenere la maggioranza assoluta dei voti validi, i due principali candidati correranno per un secondo turno di votazioni l'8-10 gennaio 2024 a livello nazionale e il 5-7 gennaio all'estero.

Il vincitore del ballottaggio sarà annunciato il 16 gennaio.

In tal caso, la campagna elettorale sarà consentita dal 19 dicembre 2023 al 4 gennaio 2024 nel Paese e dal 7 gennaio all'estero.

La commissione elettorale pubblica completerà il conteggio delle schede entro l'11 gennaio, mentre la NEA riceverà i ricorsi il 12 gennaio e si pronuncerà il 13 e 14 gennaio.

I seggi elettorali a livello nazionale apriranno le porte agli elettori dalle 9:00 alle 21:00 ora locale.

Gli espatriati voteranno presso le ambasciate e i consolati egiziani dalle 9:00 alle 21:00 ora locale.

Le elezioni si svolgeranno sotto il pieno controllo giudiziario.

Secondo Hamza, il calendario è stato stabilito in modo da poter svolgere il processo elettorale prima della fine del mandato di supervisione giudiziaria, che secondo la Costituzione scade entro il 17 gennaio 2024.

Possibili candidati
Questa sarà la quarta elezione presidenziale dalla rivolta del 25 gennaio. Le ultime elezioni presidenziali si sono svolte nel 2018 e hanno portato il presidente egiziano Abdel-Fattah El-Sisi ad assumere la carica per un secondo mandato.

Il presidente Abdel-Fattah El-Sisi, il cui mandato scade nel 2024, non ha annunciato ufficialmente la sua intenzione di candidarsi per un terzo mandato, sebbene diversi partiti politici lo abbiano esortato a farlo.

Finora sette personalità politiche, tra cui una donna, hanno rivelato i loro piani per competere alle prossime elezioni.

La settimana scorsa, Gameela Ismail, presidente del partito liberale Dostour (Costituzione), e Farid Zahran, presidente del Partito socialdemocratico egiziano di sinistra, hanno annunciato la loro intenzione di candidarsi.

Gli altri sono Abdel-Sanad Yamama, capo del partito Wafd; Fouad Badrawi, ex deputato e membro del Consiglio superiore del partito Wafd; Hazem Omar, capo del Partito repubblicano popolare; Ahmed El-Fadaly, presidente del Partito Democratico della Pace; e Ahmed Tantawi, ex parlamentare ed ex capo del partito di sinistra Al-Karama (Dignità).

Fonte: AL AHRAM NEWS

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie