30 Gennaio 2023
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

Le attività subacquee sono riprese nel Mar Rosso due settimane dopo l'attacco degli squali

18-07-2022 11:31 - News
Le attività subacquee in tutte le aree del Governatorato del Mar Rosso sono riprese a partire da sabato dopo una sospensione di due settimane a causa di un attacco di squali che ha ucciso due stranieri mentre si immergevano a Sahl Hasheesh, ha annunciato il governatore del Mar Rosso Amr Hanafy.

I subacquei formati sono esclusi dalla decisione di ripresa in quanto possono immergersi solo in aree sabbiose lontane dalle barriere coralline.

La decisione ha consentito il ritorno delle attività di snorkeling nella zona costiera che si estende da nord di Dasha al-Dabaa a Ras Abu Soma a sud.

Lo snorkeling è completamente vietato solo nelle barriere coralline e dovrebbe essere effettuato in gruppo e sotto la guida diretta di una guida snorkeling autorizzata.

Gli sport acquatici sono consentiti, ad eccezione dell'attività in banana boat, secondo la decisione.

La decisione del Governatore del Mar Rosso ha consentito l'uso delle spiagge sabbiose nella zona di divieto, fino a profondità non superiori ai due metri, sotto la supervisione di bagnini qualificati, mentre ha continuato a vietare la pesca lungo la costa del Mar Rosso nel corso dei tempi dell'anno specificato dall'Autorità generale per lo sviluppo delle risorse ittiche per la conservazione dei pesci nel Mar Rosso.

Il divieto comprendeva ogni tipo di pesca sportiva praticata da imbarcazioni da diporto, sia a pagamento che private, e vietava la presenza di attrezzature da pesca su tali imbarcazioni. La decisione del Governatore del Mar Rosso ha obbligato tutti gli hotel e centri di immersione lungo la costa del Mar Rosso a nominare un numero sufficiente di bagnini qualificati.

È stato formato un comitato di specialisti delle Riserve del Mar Rosso e dell'Associazione per la protezione e la conservazione dell'ambiente di Hurghada (HEPCA) per indagare su un attacco di squali che ha coinvolto due donne che praticavano il nuoto in superficie nell'area di fronte alla località di Sahl Hasheesh, a sud di Hurghada.

Il rapporto raccomandava misure urgenti ea lungo termine per prevenire eventuali futuri attacchi di squali, il primo dei quali era il divieto di attività di pesca, e consentire l'uso delle spiagge sabbiose e delle lagune nel Mar Rosso. Hotel e resort a Marsa Alam, a sud del Mar Rosso, stanno assistendo a un boom turistico per i turisti provenienti da circa 12 paesi europei, tra cui Repubblica Ceca, Polonia e Italia.

L'aeroporto internazionale di Marsa Alam ha ricevuto questa settimana 108 diversi voli turistici europei. Gli orari operativi dei voli in arrivo hanno mostrato che l'aeroporto ha ricevuto 108 voli da 12 paesi europei e otto voli nazionali.


Fonte: EGYPT INDIPENDENT

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh


cookie