29 Maggio 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

Moody's: Prospettiva Negativa per Cinque Banche Egiziane

26-01-2024 07:53 - News
L'agenzia di rating globale Moody's Investors Service ha modificato la prospettiva per cinque banche egiziane, portando i loro rating sui depositi a lungo termine da stabili a negativi.

Le cinque banche interessate sono la Banca Nazionale dell'Egitto, la Banque Misr, la Banque du Caire, la Commercial International Bank Egypt e ALEXBANK.

Nella dichiarazione, Moody's ha aggiunto che ha mantenuto i rating sui depositi a lungo termine di tre banche di proprietà statale, ovvero la Banca Nazionale dell'Egitto (Al Ahly), la Banque Misr e la Banque du Caire, nonché della Commercial International Bank Egypt a "Caa1", e ha confermato anche il rating di Alexandria Bank a "B3".

L'Egitto sta affrontando forti pressioni economiche.
L'agenzia di rating Moody's prevede che nel 2024 il paese si troverà ad affrontare significative pressioni sia sul debito che sulla liquidità finanziaria.

Nel suo rapporto sulla regione del Medio Oriente e del Nord Africa, l'agenzia ha aggiunto che si aspetta ulteriori svalutazioni del tasso di cambio ufficiale della sterlina egiziana, come indicato dai prezzi nel mercato parallelo.

"Per motivi che includono la svalutazione della valuta, prevediamo che l'inflazione rimarrà molto elevata in Libano, mentre registrerà una cifra a due cifre in Egitto", ha spiegato il rapporto.

Ha aggiunto che una combinazione di "svalutazione della valuta locale, aumento dell'inflazione e dei tassi di interesse affievolirà il consumo e gli investimenti in Egitto".

Oltre il 60 percento delle entrate in Egitto continueranno a essere indirizzate al pagamento degli interessi nell'anno fiscale che termina a giugno 2024, lasciando al governo una flessibilità finanziaria molto limitata per rispondere agli shock, come quelli derivanti dagli scontri tra Israele e Hamas a Gaza.

Il Ministero delle Finanze dell'Egitto ha assicurato che il governo sta lavorando per gestire i rischi macroeconomici con flessibilità per contenere gli shock esterni successivi e sta affrontando in modo bilanciato e attento l'impatto negativo delle tensioni geopolitiche sull'attività economica.

Commentando sulla fissazione da parte di Moody's del rating di credito sovrano dell'Egitto a "Caa1" mentre cambia la prospettiva futura a negativa, il ministero ha dichiarato che la decisione di Moody's non ha tenuto conto degli sforzi attuali del governo.

Il ministero ha spiegato che il programma di quotazione in borsa migliora "la nostra capacità di soddisfare le esigenze di finanziamento nei prossimi due anni e contribuisce ad attirare maggiori flussi di investimento e a ridurre la necessità di finanziamenti esterni".

Il ministero ha sottolineato il successo dello Stato nell'uscire da alcune attività economiche del valore di 3,5 miliardi di dollari statunitensi all'interno del programma di quotazione in borsa, il che contribuirà ad aumentare i flussi di valuta estera per coprire le esigenze dell'economia egiziana.

Moody's ha spiegato che il cambiamento di prospettiva a negativa riflette l'incremento dei rischi associati al profilo creditizio dell'Egitto, principalmente derivanti dalle sfide in corso nel panorama macroeconomico e dalla necessità di riequilibrare il tasso di cambio.


Fonte: EGYPT INDEPENDENT

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie