24 Giugno 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

Riduzioni del carico elettrico in Egitto continueranno fino a marzo 2024

26-12-2023 07:44 - News
Riduzioni del carico elettrico in Egitto continueranno fino a marzo 2024

Le riduzioni del carico elettrico in Egitto continueranno fino al prossimo marzo a causa di una diminuzione del combustibile fornito alle stazioni di produzione, con l'obiettivo di beneficiare dalle esportazioni di gas nei mesi a venire, secondo dichiarazioni esclusive da parte di funzionari del Ministero dell'Elettricità al sito web Asharq Business.

Le riduzioni giornaliere del carico varieranno da 600 a 800 megawatt. Questa capacità sarà distribuita a tutte le governatorati in periodi non superiori a 10 minuti, secondo quanto dichiarato dagli ufficiali.

Una commissione di diverse ministère è programmata per essere formata in un prossimo futuro per sviluppare scenari per il piano di riduzione del carico in modo da non danneggiare gli interessi dei cittadini e, contemporaneamente, non comportare oneri aggiuntivi in dollari per lo stato per l'importazione di diesel.

La riserva strategica di diesel attuale del Ministero dell'Elettricità - oltre agli approvvigionamenti giornalieri dal Ministero del Petrolio egiziano - ammonta a 150 mila tonnellate, mentre gli approvvigionamenti giornalieri dal Ministero del Petrolio per quanto riguarda il diesel vanno da 10.000 a 12.000 tonnellate di diesel, secondo gli ufficiali.

Proposte per la riduzione del carico
Gli scenari previsti per essere discussi nella commissione, che si terrà entro alcuni giorni, includono la chiusura di negozi e caffè a mezzanotte, nonché la programmazione di partite di calcio e attività sportive durante il giorno il più possibile, hanno dichiarato gli ufficiali.

Il governo potrebbe tornare a implementare il sistema di lavoro da casa per tutti i lavoratori, un giorno ogni settimana - ma la proposta è ancora in discussione - il che si prevede possa contribuire a risolvere temporaneamente la crisi di riduzione del carico.

In luglio, l'Egitto ha subito black-out a una frequenza mai vista dal 2014, che il governo ha giustificato come conseguenza delle ondate di calore intense che hanno colpito il paese.

Il governo ha promesso in quel momento di risolvere la crisi fornendo i materiali petroliferi necessari alle reti elettriche e aumentando la pressione del gas.

Il primo ministro Mostafa Madbouly ha annunciato all'epoca l'importazione di ulteriori carichi di diesel per le centrali elettriche del valore di 300 milioni di dollari.

Il Ministero dell'Elettricità ha bisogno di circa 135 milioni di metri cubi di gas e 10.000 tonnellate di diesel al giorno, fino a quando i black-out ricorrenti in Egitto non terminano.

Fonte: EGYPT INDEPENDENT

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie