29 Maggio 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

Tutto quello che devi sapere sulla sirena del Mar Rosso 'Marine Dugong'

30-04-2023 12:30 - News
Il dugongo marino, o come viene chiamato la sirena, è una delle pacifiche creature marine che i subacquei amano vedere durante le immersioni.

Il dugongo è un mammifero marino che si nutre di alghe e le cerca nelle profondità delle baie e delle aree marine naturali. Attirano anche migliaia di turisti che amano immergersi con loro e guardarli nuotare sott'acqua.

Da parte sua, Abdullah Abed, un ricercatore ambientale, ha affermato che questo animale è una grande ricchezza e il suo numero è limitato nel Mar Rosso, in quanto non supera i 30 dugonghi ed è sempre presente a Marsa Mubarak, Abu Dabab e nelle spiagge della riserva di Wadi El-Gemal.

Il pioniere delle scienze marine, Hamid Gohar, la chiamava sirena, mentre i pescatori locali la chiamavano "la pelle". Il nome più comunemente usato per questo è il "dugongo".

Ha rivelato che la femmina Dugongo partorisce e allatta al seno, ed è possibile per lei vivere per un periodo compreso tra 80 e 100 anni, e trascorre 16 mesi durante il processo di gravidanza nel suo feto, e dopo aver consegnato il suo bambino, trascorre 16 mesi allattandolo e allattandolo al seno, in modo che possa nutrirsi di alghe e raggiungere una lunghezza di un metro e mezzo.

Abed ha confermato che le riserve del Mar Rosso hanno sviluppato un programma di monitoraggio specifico per la sirena, o come viene chiamato il dugongo, in quanto è stato costantemente monitorato nei porti turistici della città di Marsa Alam a Marsa Abu Dabab, Marsa Shuna, Mubarak, Wadi El-Gemal, Marsa Ajlah e Tandaba.

Una delle aree più importanti abitate dalla Sirena è un porto turistico situato a sud della città di Marsa Alam, a 14 km di distanza, che è stato descritto come una regione di magia e natura, ed è considerato il porto turistico più bello del sud, e comprende quasi 13 siti di immersione nelle vicinanze, che lo ha reso un punto di partenza per tutte le immersioni in quei famosi siti.

Fonte: Egypt today

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie