25 Febbraio 2024
Notizie
percorso: Home > Notizie > News

Ultime notizie sull'elettricità

07-07-2023 07:29 - News
Molte famiglie egiziane attendono il previsto annuncio del governo dei prezzi dell'elettricità in mezzo a livelli record di inflazione.

I nuovi tassi, che saranno applicati dall'inizio del nuovo anno fiscale il 1° luglio, saranno i primi aumenti dal luglio 2021 poiché il governo ha deciso lo scorso anno di mantenere i tassi invariati a causa delle pressioni inflazionistiche.

Il quotidiano Al-Masry Al-Youm ha pubblicato martedì il calendario degli aumenti senza citare le fonti. Il portavoce del ministero dell'Elettricità Ayman Hamza ha dichiarato ad Al-Ahram Weekly che le cifre pubblicate erano "speculazione" in quanto il ministero non le ha rilasciate.

Tuttavia, non ha detto che i prezzi non aumenteranno né smentirà la validità dei nuovi prezzi rivelati dal quotidiano.

Secondo il quotidiano, cinque delle sette fasce di consumo di elettricità delle famiglie vedranno aumenti delle tariffe, con quelle con il minor consumo (da zero a 50 kW) che pagheranno LE0.58 per kW rispetto alle attuali LE0.48.

I consumatori che rientrano nella quinta tranche, che va da 351 a 650 kW, pagheranno 1,31 LE per kW, rispetto a 1,28 LE precedenti. Gli appartenenti alla sesta tranche, il cui consumo è compreso tra 651 e 1.000 kW, nonché quelli della settima tranche con consumi superiori a 1.000 kW, non pagheranno alcun supplemento.

I consumatori della sesta e settima tranche già non ricevono agevolazioni sulla bolletta elettrica.

Le bollette dell'elettricità residenziale aumenteranno fino al 21%, secondo il piano sessennale che il governo ha rivelato nel 2014 per eliminare gradualmente i sussidi per l'elettricità entro il 2025. Ha ritardato di tre volte i tagli annuali dei sussidi nel corso del negli ultimi nove anni, con il risultato che lo Stato ha sostenuto quasi 25 miliardi di LE in più a causa dell'aumento dei prezzi del gas naturale e del carburante.

L'anno scorso, il presidente Abdel-Fattah Al-Sisi ha affermato che circa 17 milioni di famiglie egiziane stavano pagando prezzi dell'elettricità sovvenzionati che erano circa il 50% in meno rispetto al costo effettivo del loro consumo mensile di elettricità.

Gli osservatori sono divisi sui motivi per cui le nuove tariffe non sono ancora state annunciate ufficialmente, alcuni lo attribuiscono al fatto che i primi giorni di luglio hanno coinciso con la festività di Eid Al-Adha (Bairum), mentre altri ritengono che il gabinetto stia rimuginando sul l'idea di rinviare gli aumenti al prossimo anno per non gravare sui consumatori.

I tassi di inflazione annuali a maggio hanno toccato il livello più alto in sei anni attestandosi al 32,7% rispetto al 30% di aprile.

Nel 2021 i prezzi dell'elettricità sono aumentati di tassi compresi tra l'8,5 e il 26 per cento per l'uso domestico, mentre il prezzo dell'elettricità per il settore industriale è stato fissato fino al 2024-2025. I prezzi sono rimasti invariati dal luglio 2021, poiché il governo sta tenendo conto degli effetti della guerra russo-ucraina e dell'inflazione globale e locale sui cittadini.

Lo stato ha anche annunciato piani per razionalizzare il consumo di elettricità nelle agenzie governative e nei ministeri al fine di risparmiare il gas utilizzato per il funzionamento delle centrali elettriche per l'esportazione.

Secondo il primo ministro Mustafa Madbouli, il costo effettivo di produzione di un kW/ora di elettricità è LE1.09. Questo è stato quando il tasso di cambio era LE18 al dollaro. Il tasso ufficiale è ora LE30.9.

La mossa per revocare i sussidi all'elettricità mira ad alleviare gli oneri finanziari per il governo, incoraggiando al contempo il risparmio energetico e promuovendo un mercato dell'energia più sostenibile. Tuttavia, questa decisione ha suscitato dibattiti tra gli esperti, che hanno espresso preoccupazione per il potenziale impatto sui consumatori e sull'economia in generale.

Secondo Ahmed Al-Dahshan, professore di economia all'Università del Cairo, la decisione del governo di revocare gradualmente i sussidi per l'elettricità è un passo necessario verso il raggiungimento di una crescita economica sostenibile. I sussidi hanno messo a dura prova il bilancio per anni e la riforma consentirà una migliore allocazione delle risorse ai settori che ne hanno più bisogno, ha affermato Al-Dahshan.

“L'attuale sistema di sovvenzioni è stato a lungo un onere finanziario per il governo, con miliardi di sterline egiziane stanziate ogni anno per mantenere prezzi dell'elettricità accessibili per i consumatori. Riducendo questi sussidi, il governo mira a ridurre il deficit di bilancio e creare un mercato dell'energia più efficiente e competitivo", ha affermato.

Tuttavia, sono state espresse preoccupazioni circa il potenziale impatto sui consumatori, in particolare quelli provenienti da famiglie a basso reddito, con ulteriori oneri finanziari che ricadono sulle popolazioni già vulnerabili.

Sara Mahmoud, analista di politica sociale presso il Centro egiziano per i diritti economici e sociali, una ONG, ha affermato che mentre è necessario revocare i sussidi, è fondamentale che vengano messe in atto misure per mitigare l'impatto sulle famiglie a basso reddito.

“Il governo deve garantire che le comunità vulnerabili siano protette attraverso programmi di assistenza mirati e meccanismi di supporto, per evitare che debbano affrontare indebite difficoltà”, ha affermato.

Ha aggiunto che la graduale riduzione delle sovvenzioni dovrebbe incoraggiare gli investimenti nelle fonti energetiche rinnovabili e promuovere misure di efficienza energetica. "Trovando un equilibrio tra fattibilità economica e benessere sociale, l'Egitto può aprire la strada a un settore energetico più sostenibile e resiliente", ha sottolineato.

Secondo Fatima Hassan, specialista in energie rinnovabili presso l'Egyptian Renewable Energy Authority, la riduzione dei sussidi per l'elettricità incoraggerà il passaggio a fonti energetiche rinnovabili, che avranno benefici a lungo termine per l'ambiente. Questa mossa è in linea con l'impegno dell'Egitto a ridurre le emissioni di gas serra e a istituire un mix energetico più verde, ha affermato.

Ha sottolineato l'importanza di aumentare la consapevolezza sulla necessità di risparmio energetico e di un uso efficiente dell'elettricità. Promuovendo pratiche di risparmio energetico, come l'utilizzo di elettrodomestici ad alta efficienza energetica e l'adozione di soluzioni di energia rinnovabile, i consumatori possono mitigare l'impatto dei prezzi dell'elettricità più elevati e contribuire a un futuro più sostenibile.

La graduale riduzione delle sovvenzioni sull'elettricità, secondo Hassan, consente ai consumatori e alle imprese di adeguarsi alla nuova struttura dei prezzi, dando ai consumatori il tempo di adattare i propri modelli di consumo energetico e di investire in tecnologie ad alta efficienza energetica, portando infine a risparmi a lungo termine .


Fonte: AL AHRAM ON LINE

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie